Fondo Microcredito: consulenti del lavoro e attivisti M5S all’opera per i cittadini di Ciampino

Condividi

10404201_924935197539168_1285553926157451618_n

Ciampino, 3 aprile 2015

Un altro credito è possibile: noi ci abbiamo sempre creduto e oggi con l’accesso ai fondi MISE (Ministero dello Sviluppo Economico) finalmente i cittadini possono accedere ad un fondo di garanzia concepito come strumento per lottare contro la povertà di tutti coloro (le cosiddette ‘fasce deboli’) tagliati fuoridal sistema creditizio tradizionale per assenza di idonee garanzie.

Stiamo parlando dei famosi fondi per il Microcredito dove si mette a disposizione un prestito – senza garanzie –  fino ad un massimo di 25.000 euro. Su questo fondo, Il Ministero dello Sviluppo Economico si è impegnato a versare, alla data del 1° gennaio di ogni anno, un importo annuo massimo di 30 milioni ai quali, quest’anno il Movimento 5 Stelle ha aggiunto altri  10 milioni di euro ottenuti dai tagli degli stipendi, indennità, diarie, rimborsi percepiti dai portavoce e restituiti di diritto a tutti i cittadini.

Ma gli attivisti a 5 stelle non si sono limitati a rimpinguare le casse del MISE: il M5S ha creato una rete virtuosa aggiuntiva di consulenti del Lavoro per l’accompagnamento e l’assistenza alla compilazione della domanda sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico (la regolamentazione del Microcredito prevede i servizi di assistenza e monitoraggio con supporto e formazione all’attività imprenditoriale solo dalla fase istruttoria in poi) e, in barba a tutti coloro che accusano il MoVimento di coprire solo un mero ruolo di ‘bastian contrario’ della politica, gli attivisti di Ciampino e Morena hanno ulteriormente raffinato questo servizio individuando professionisti (dott.ssa Monica Paolucci, presente nella Lista Consulenti del Lavoro Lazio) che forniranno consulenza GRATUITA – con esclusione del pagamento di bolli, fotocopie e simili a carico di coloro che presentano la domanda –  fino al fatidico CLICK DAY!

Raccogliete tutte le informazioni utili su come accedere al fondo sul sito del Ministero o su quello dedicato del M5S, mettete insieme la Documentazione necessaria alla fase 1 – copia carta d’identità e codice fiscale del richiedente, certificazione attribuzione partiva IVA, certificato di iscrizione CCIAA o certificato iscrizione ordine professionale, libro unico del lavoro, ultimi tre bilanci -e nel frattempo cominciate a preparare un progetto fattibile: verso la metà di Aprile, durante il CLICK DAY (data ancora da confermare) sarà possibile inoltrare online le domande sul sito del Ministero.

Le risorse economiche stanno pian piano tornando ai legittimi proprietari: le tasse dei cittadini serviranno allo scopo per cui sono state create, a far ripartire il commercio, a far ripartire le PMI, a dare a queste piccole e medie imprese un po’ di respiro. E’ un piccolo passo verso un futuro migliore e ne siamo orgogliosi.

Il gruppo consigliare M5S e gli attivisti tutti

Maggiori informazioni

Come accedere: video

Leggi il Decreto

Microcredito M5S

Scheda Tecnica

Lista Consulenti del Lavoro Lazio

Vuoi essere sempre aggiornato sulle novità relative al microcredito? Iscriviti alla mailing list M5S per il microcredito

Condividi