Un Pasquino ciampinese, ci lascia un suo epitaffio

Condividi

MA QUALE DECORO!

ER PALAZZO REALE (dirimpettaio der comune)

STO N’MEZZO A NA STRADA AN CROCEVIA,
PASSENO TUTTI E NESSUNO ME VEDE ! NUN CE VOJO CREDE!
EPPURE SO TANTI ANNI CHE STO QUI,

SAPESSI QUANTE NE HO VISTE DALL’ARTO,
…se vede mejo drento a quer posto ( un viavai de persone mah)
SO VECCHIARELLO CHE CE POSSO FA’ MA DA QUI NUN ME POSSO ALLONTANA’,
…e allora fateme n’favore ditejelo a quer
…signore
CHE OGNI TANTO ANCHE IO ME VOJO VESTI’ A FESTA!

CHE OGNI ANNO (piu’ o meno)
CAMBIENO ER CANTASTORIE MA A CANZONE E SEMPER LA STESSA!
VE PREGO VENITEME A SARVA!

PRIMA CHE AR POSTO MIO, MESSA-LLA’ CE METTENO QUARCOS’ARTRO!

E ALLORA VE SUPPLICO, PRIMA D’ANNA VIA

DATEME NA SISTEMATA PE RISPETTO, PE DECORO!… DA POPOLAZIONE MIA
BELLO PULITO E MAGARI, CO’ N’ BER VESTITO NOVO!

                                                                                       (F.P.)

pasquinohome

Condividi