la visione M5S, I dipendenti comunali a Roma sono una risorsa per i cittadini

Condividi

crngm-object.AA2016WI10185781.0.jpg--.jpg

Ciampino – 

Con l’ultimo provvedimento che rinnova i contratti dei dipendenti comunali, il MoVimento 5 Stelle a Roma compie un ulteriore passo in avanti nel cammino di risanamento ed efficientamento della macchina amministrativa cominciato con lo sblocco del “concorsone” e del salario accessorio a dimostrazione di quanto sia importante il ruolo e il lavoro dei dipendenti pubblici nel funzionamento e nella valutazione corale della stessa.

Con lo sblocco del salario accessorio – quella parte aggiuntiva di retribuzione salariale relativa alla produttività -e il nuovo approccio premiante le performance generali di un servizio piuttosto che di un solo soggetto, si supera la logica delle erogazioni a pioggia che ha permesso e permette ancora in molti comuni italiani tra cui Ciampino che il salario accessorio sia appannaggio dei pochi, validato anche delle regole di “spending review”, assegnato con strumenti e secondo motivazioni non parametrizzabili, fuori controllo e dunque nella loro discrezionalità non trasparenti (come invece l’attività amministrativa dovrebbe essere) che determinano conflitti interni agli uffici con comprensibili ripercussione sulla qualità dei servizi offerti ai cittadini.

Il personale comunale è una risorsa essenziale nel funzionamento della macchina amministrativa e non può essere trattato come un problema bensì come una risorsa da alimentare in modo efficiente attraverso sistemi premianti atti al miglioramento generale delle performance ed efficienza delle risorse umane dove gli obiettivi sono riconosciuti al lavoro di tutta la struttura e non solo alla dirigenza e ai pochi eletti.

http://www.ilfattoquotidiano.it/2017/04/19/roma-rinnovato-contratto-dei-dipendenti-comunali-aumenti-fino-a-100-euro-in-base-a-produttivita-del-dipartimento/3529871/

Condividi